ergonomia del posto di lavoro davanti al PC

L’ergonomia è una scienza. L’ergonomia del posto di lavoro è una utopia, semplice.

L’ergonomia è quella scienza che dovrebbe favorire la salute e la sicurezza degli utilizzatori di un qualsiasi strumento; sia esso un mouse, una poltrona, un defibrillatore, una penna. Immagina di avere un auricolare a forma di cubo: ecco, funzionerà anche bene, ma se riesci ad infilarlo nell’orecchio, non sarà proprio comodo.

Nell’ergonomia rientra anche quello che è il nostro posto di lavoro. Se sei come noi dei “videoterminalisti”, lavoratori seduti ad una scrivania, con di fronte un computer, saprai bene cosa significa avere la schiena inarcata per 8 ore per colpa di una postura sbagliata. Fanno presto a dire che dobbiamo alzarci per 5 minuti ogni ora e stare dritti con la schiena… io ci ho provato, sono resistito un giorno, poi, tutto come prima.

Gli svizzeri della SUVA, l’istituto svizzero per l’assicurazione e prevenzioni degli infortuni sul lavoro hanno stilato una lista, un “to do list” da seguire al momento dell’acquisto di un nuovo arredo per l’ufficio. E’ una lista molto interessante, scaricabile a questo indirizzo. Certo, nessun esperto tiene presente cosa significhi andare dal proprio datore di lavoro e dire «scusa capo, ma la sedia è scomoda, me ne compri un’altra?» sai che gioia?

Ergonomia della sedia

ergonomia della sedia da ufficioPartiamo dalle cose semplici: la poltrona. Ci sono delle caratteristiche da rispettare (su tutto c’è anche una normativa italiana che regola il tutto) riguardo alla sedia da scrivania, che deve essere:

rotelle
morbide se lavori su pavimenti duri come parquet, piastrelle, linoleum o cemento e rotelle dure se lavori su moquette. Le rotelle devono essere sostituibili
schienale
deve essere regolabile
braccioli
sarebbero da evitare, perchè portano ad una scorretta postura e non fanno avvicinare alla scrivania. Vanno bene se regolabili in altezza o per chi ha problemi di movimenti
altezza regolabile
per le persone alte, superiori a 185cm, la seduta deve essere regolabile da 46cm a 62cm, mentre per tutto il resto del mondo, dai 40cm a 52cm. Per le persone di bassa statura, anche la seduta deve essere corta, circa 40cm, poichè il bordo anteriore della seduta “non deve premere contro l’incavo del ginocchio, tra seduta e incavo del ginocchio vi deve essere uno spazio per due dita traverse”.

Il monitor

Il vero problema di chi lavora al PC però non è tanto la sedia, quanto il monitor. Lo schermo deve essere di fronte agli occhi ad una distanza tra i 50 e 75cm e all’altezza e alla angolatura corretta per evitare di abbassare lo sguardo. Sebbene molti monitor permettano di  essere regolati sia in angolatura che in altezza, non sempre è facile riuscire a trovare la misura precisa. Apple iMac con il quale sto scrivendo per esempio è regolabile sono in angolatura, ma lo schermo riflettente non mi permette grandi libertà, quindi, giù di testa e relativi mal di collo.

bambu-imacOvviamente vendono belli e bellissimi supporti per alzare in blocco lo schermo, ma nessuna regolazione, e se la scrivania non è appoggiata al muro, alzare il baricentro di un computer da 2500€, beh, ci vuol coraggio…

Se invece si lavora con un portatile, beh, bisogna alzare di parecchio e la situazione diventa complicata. Non è meglio comprare un monitor da collegare? Fidati, è la soluzione migliore.

Alziamo la scrivania!

Soluzione: alziamo la scrivania. Se possiamo farlo, alziamo la scrivania per stare più dritti con la schiena e avere il collo dritto. Oppure, meglio ancora, alziamoci in piedi! Sai che figata lavorare 10 minuti in piedi?
IKEA ci ha pensato con due soluzioni, una manuale e una elettrica. Quella manuale è in realtà un po’ un baracchino, con una manovella che hai paura a prendere in mano, mentre quella elettrica è mooooolto più bella. Con 519€ ti porti a casa (da montare ovviamente) una scrivania BEKANT di 160×80 (in regola con SUVA), con

photo ©well9to5
photo ©well9to5

un’altezza regolabile da 65 a 125cm tramite un interruttore posizionato sulla sinistra, silenziosissimo. Un pò poco spesso il piano, ma regge fino a 70kg, quindi è solo un’impressione. I cavi sono raggruppati sotto la scrivania da una specie di rete, quindi non c’è il rischio che alzandola si tiri qualcosa. Le gambe sono disponibili in versione bianco e in nero, mentre i piani sono disponibili in tre colorazioni.

La scrivania è acquistabile anche on-line, come molti degli articoli Ikea, direttamente dal sito ikea.com.
ikea-bekant-regolabile-in-altezza

Summary
L'ergonomia del posto di lavoro
Article Name
L'ergonomia del posto di lavoro
Description
L'ergonomia è un scienza, l'ergonomia del posto di lavoro è un'utopia. Vediamo cosa dice il regolamento e cosa nella realtà possiamo fare.
Author
Publisher Name
CoseGeek.com
Publisher Logo
Main source: Puntosicuro.it
Photo Credits: @ikea, @amazon, @well9to5, @google