Homekit: rendiamo intelligente il nostro climatizzatore

Homekit  è il protocollo di casa Apple per poter comunicare tra i vari dispositivi domestici, per creare quello che un tempo si chiamava “domotica”, che ora ha preso il nome generico di “internet delle cose”.

homekitLa logica di Homekit (e di Brillo, per google/android) è semplice: un unico linguaggio per tutti i dispositivi elettronici presenti in casa. La lavastoviglie si comanda dallo smartphone, la caldaia si comanda dallo smartphone, l’antifurto ti manda i segnali di allarme sullo smartphone, le luci si accendo quando entri in casa, i tendoni scendono quando c’è il sole e si alzano al tramonto.

E tutto si controlla da un unica App: Casacasa

Dove tutto è connesso, tutto è collegato e tutto è gestibile tramite una sola applicazione.

Homekit!

Per il protocollo Homekit è necessario che i produttori imparino a parlare il linguaggio, fornito con un SDK ad hoc e soprattutto che installino un chip riconoscibile dall’hub installato in casa nostra, che può essere la Apple TV di quarta generazione o un iPad con iOS10, da lasciare sempre a casa e sempre acceso, ovviamente. Quindi niente di impossibile, visto che la Apple TV costa 179€ il modello da 32Gb.

Andiamo a comandare: il condizionatore

A parte le lampadine Philips che possiamo gestire attraverso l’Homekit, che sono fighissime, immaginiamoci uno scenario nel quale OGGI voglio comandare a distanza: il condizionatore di casa.

Se cambiare una lampadina è un gioco da ragazzi, cambiare un condizionatore non lo è affatto, neanche per un geek come noi. E non è solo una questione economica, occorre avere delle conoscenze e strumenti che vanno oltre la portata dei più e quindi è meglio rivolgersi ad uno specialista. Ma abbiamo detto che voglio cambiarlo OGGI, non aspettare che il mio attuale split si rompa per cambiarlo con uno homekit-compatibile.

Ed ecco arrivare Tado° Climatizzatore Intelligente.
homekit tado per il controllo del condizionatore tramite iphone

Tado°, una startup tedesca (di Monaco di Baviera), che deve il suo successo anche a kickstarter.com, ha inventato una sorta di “telecomando universale” per tutti i condizionatori, comandabile attraverso App. In pratica si installa questa scatoletta nel raggio di azione del telecomando del condizionatore (dopo un semplice abbinamento) e, attraverso la App si può accendere, spegnere, configurare, regolare, il condizionatore.Ma non solo, perchè essendo collegato ad uno smartphone, la App sfrutta il segnale del GPS per spegnere il condizionatore nel momento in cui usciamo di casa, in modo da farci risparmiare dei soldini. Possiamo anche configurarlo di accenderlo quando stiamo rientrando, in modo da avere la casa rinfrescata (o riscaldata, in caso di pompa di calore) quando siamo nelle vicinanze di casa, a prescindere dall’orario e dal traffico. misure

Rivoluzione? Non del tutto e non ancora.

Perchè non ancora? Anzitutto in questo momento l’azienda specifica che Tado° contiene fisicamente il chip Homekit, ma il firmware compatibile arriverà solo nel primo quadrimestre del 2017, quindi fino ad allora, non potrà entrare nel nostro ecosistema, ma funzionerà perfettamente tramite la App nativa. Vedremo.

Due svantaggi, salati.

  1. il costo: oggi l’apparecchio costa 165€ scontato su amazon.it
  2. per ogni condizionatore, occorre un apparecchio.

Quindi, a meno di abitare in un microlocale, il costo diventa impegnativo. Solitamente si hanno split in ogni stanza, quindi sala 165€ + camera 165€ + cameretta 165€ + cucina 165€. Totale 660€. Secondo me ci si mette un po’ ad ammortizzare la spesa… Certo, si può installare solo sul principale, ma a quel punto dobbiamo ricordarci di aver chiuso le porte, altrimenti ciccia…

L’idea però è buona e ci piace parecchio.

 

Summary
Review Date
Reviewed Item
Tado, il tuo climatizzatore intelligente
Author Rating
31star1star1stargraygray
Main source: tado°
Photo Credits: @tado.com @apple.it